Istruzioni (tratto da una storia vera)

Si incontrarono su un treno veloce Milano – Trieste. Si guardarono e si riconobbero subito. Erano i loro reciproci desideri, le loro storie d’amore sognate e mai ammesse, le loro reciproche cure. Feriti, derisi e rimossi da artisti della parola manipolata: questo lo stato d’animo in cui si incontrarono. Loro erano artisti della vita: occhi aperti e spalancati sul mondo che per loro non era mai abbastanza. Le ore su quel treno passarono velocissime. E quando arrivarono non se ne accorsero subito.

“Sappi che a volte dovrò scappare. Comincerò ad odiarti,perché sei l’unica ragione per la quale desiderò stare ferma!E ti farò male. Ma tu sei la ragione per la quale ritornerò. Perché tornerò sempre. Sappi questo. Quando comincerò a sentirmi morire, dovrò scappare. Via, lontano da te. Ma ti amerò anche se non ci sarò, anche se sarò lontana, più lontana di quanto tu non potrai mai immaginare.” Lo salutò così.

” L’ho capito appena ti ho vista che mi avresti dato il tormento. Eppure non riesco a starti lontano. So che sarà sempre così. Perché sei tutto ciò da cui vorrei farmi tormentare. Io sono qui”. E cominciò tutto.

Sono passati anni da quel giorno. Lei è fuggita mille volte, a volte per mesi, qualche volta per anni. Ma tornava sempre un minuto prima che lui la cancellasse, perché tutta la forza che lui ci metteva, tutta la fiducia che aveva in lei, cominciavano a vacillare. Furono anni di gioie indescrivibili e di rabbiosi e furenti litigi. Non era un amore normale, il loro. Qualcuno lo avrebbe definito un amore malato. Ma chi non si ammala quando ama? E quando gli amici, preoccupati, chiedevano a entrambi “Perché Lui? / Perché Lei?”, loro semplicemente rispondevano “Perché ne vale la pena”.

Finché un giorno, durante l’ennesima fuga, non si ritrovarono insieme sulle rive di un lago, stupiti di esserci arrivati insieme partendo divisi. Si sorrisero come la prima volta che si erano incontrati e tutto quel viaggio infinito assunse i colori della permanenza. Una meravigliosa permanenza in movimento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...