Sulle Stelle o del profondissimo cuore (2013)

Come fu possibile?

Come fu possibile sollevarsi da terra e avere l’aria sotto le scarpe e levarsi in volo? Volare via da quella terra infame e ridicola verso una stella lontana. Unico punto del suo cuore della congiunzione. Anni luce lontana in un tempo indefinito. In un’altra dimensione li vide ancora lì: occhi e mani fusi in uniche entità, androgini platonici consapevoli e pieni.

Poi. Dopo. Ora. Come cadere.

Cuore scavato da spilli roventi che, sadiche, stelle celebrali maneggiano col tocco di un tatuatore.

E, sfatta, lasci l’anima andare lontano, nei sogni di un altro universo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...