L’amarti.

Oggi è 10 giugno. 6 mesi da quel meraviglioso, speciale, 10 dicembre. Non me ne sono dimenticata. Anche se tante discussioni sono passate da quel giorno e posso essere certa solo di una cosa: ciò che provo per te, rimasto inossidabilmente amore.

Spero che tu oggi stia bene, perché mi preoccupo per te, ma non ho avuto la forza di mandarti un messaggio col rischio altissimo di essere ignorata.

La mancanza di te è qualcosa di indicibile.
Cosa sono per te? Io veramente non lo so più. E i tuoi silenzi sono assordanti.
Ho provato di tutto. L’evidenza, i fatti, la tua distanza emotiva e fisica dicono che ho fallito.
E non riesco più a illudermi che sia solo una questione di lavoro. L’ho pensato fino a ieri: quando sei tornato e non sono stata la prima persona che hai chiamato quando sei arrivato. Sono piena di lavoro e di interessi anche io. Lo sai bene, ma sei sempre stato il mio primo pensiero al mattino e l’ultimo prima di andare a dormire. E ho voglia di te in ogni momento. Di ogni parte di te. Del tuo cuore, del tuo corpo, della tua mente.

E’ stata l’insicurezza a farmi impazzire, quelle volte che forse è stato tutto troppo. Ma la costruzione va fatta insieme e inoltre lo hai visto anche tu quanto poco basti per farmi sentire al sicuro: una parola, un gesto, un sorriso. Ci vuole così poco per farmi tornare certa dei tuoi sentimenti. Credo però che quando si vuole bene a qualcuno lo si consideri così bello, così speciale, così importante che la paura di perderlo debba essere costante, per non darlo mai per scontato. Alla fine quando si vuole bene, quando si ama, ci si rende vulnerabili senza paura di farsi male. Confessarti tutta la mia vulnerabilità l’ultima volta che ci siamo visti, dirti quanto mi sentissi piccola…credo di non aver mai fatto un gesto d’amore più grande di quello. Perché è una cosa che una donna che crede fermamente in determinate cose come ci credo io, non l’ammetterebbe mai. Ma ho voluto credere in te fino in fondo, ancora una volta, senza paura. Non mi sono pentita, anche se ho la sensazione che questa voragine apertasi tra di noi, in qualche modo abbia attinenza con quella confessione.

Ti amo e so che ogni cosa l’ho fatta per dimostrarti quanto grande sia il mio sentimento per te. Ma tu questo mio cuore lo vuoi? Ogni tuo silenzio, ogni tua distrazione, ogni volta che la priorità è l’aggiornamento di FB e non il rispondere alla mia ricerca di te mi dice che quelle parole d’amore e d’affetto dalla tua bocca non usciranno più. Come non escono più da molto tempo.
E non è solo una banale questione di messaggi. Sono stata qui settimane intere. Possibile neanche un’ora per noi, qualunque forma abbia questo noi? Mettiti nei miei panni: cosa penseresti se trovassi il tempo per tutto il resto del mondo, dal lavoro all’ultimo dei collaboratori, tranne che per te? Non credo di essere pazza. Non credo di ambire alla luna.

Ti amo e vorrei prendermi cura di te…ma vorrei che anche tu ti prenda cura di me….Vuoi avere cura di me? Ma se questo non è il tuo desiderio….io voglio che tu sia felice. E voglio essere felice anche io. E se io non sono la tua felicità, come tu sei la mia quando stiamo insieme, quando ci sentiamo, quando arriva un messaggio…perché farci del male? E se smetto di cercarti è perché implorare affetto e attenzione, non è amore. E’ ossessione e non è una cosa sana. Credo di essere una persona sana, al di là delle mie insicurezze.
Ti amo e non mi voglio arrendere. So che c’è da costruire e da ricostruire. Ma non posso farlo da sola. Non posso combattere, coltivare, costruire, riparare se tutto il resto è sempre e rigorosamente prima di me.
E se ho scelto questo mezzo per dirti queste parole è solo perché so che stai lavorando molto e non voglio commettere gli errori fatti in passato, costringendoti a parlare con me, quando non potevi o non volevi. Saprai dirmi tu quando vorrai parlarmi.

Non ti costringerò più a nulla: vedo anche in questo un modo per aver cura di te. Oltre che di me, perché ho il cuore devastato dalla tua assenza radicale. E, ribadisco, non può essere solo questione di lavoro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...