Formula

Luna,
Proteggi il suo sonno e i suoi desideri.
Lui che ama te, che si vota alla tua luce nei giorni di gioia, in cui si permette di essere.
Lenisci col tuo balsamo di bellezza le ferite:
le mie, fresche e sanguinanti.
le sue, cicatrizzate, ma ancora pulsanti e dolenti di un passato che non passa,
Tu che hai sempre saputo il mio sogno di semplicità, gioia e tenerezza,
da cui ben lontani sono i giochi di malizia e di potere,
asciugami gli occhi e ridammi la ragione,
che come quella di Orlando
è perduta e silente,
fuggita tra le tue braccia
per tacere il dolore.

Perseidi,
Voi che sapete lasciarvi cadere nelle notti di San Lorenzo quando il mondo vi affida i suoi sogni,
insegnate a noi mortali
l’arte di affidarci all’istinto.

Stelle,
Custodite i segreti del tempo, col senso della morte e della vita
in un unico nostro ingenuo sguardo.
Ricordateci sempre la piccolezza:
la consapevolezza che ci rende qualcosa,
che dona l’umiltà di due sguardi che si perdono in vostra contemplazione.
Siate clementi.
Vi affido questo cuore ammaccato:
ogni lacrima è una stilla di linfa nel vostro infinito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...