L’amore non basta per amare

Non si può amare solo con la voglia di amare.
Con il voler amare.
Con il voler restare.
Con il crederci.
Con io lo amo.
Perché poi non basta.
Non regge.
L’amore non basta per amare.
Bisogna che ci sia la storia, per amare.
La vita, per amare.
Non bastano le parole, per amare.
Neanche quelle giuste, bastano.
Neanche le parole d’amore bastano per amare.
Dobbiamo fare una passeggiata.
Dobbiamo cenare insieme.
Leggere un giornale.
Andare a fare la spesa.
Fare una cosa insieme.
Che sia nostra.
Che siamo noi.
Io e te.
Non basta fare sesso per fare l’amore.
Anzi.
Ci vogliono i baci.
Ci vuole anche solo stare con la fronte appoggiata alla fronte.
Per amare ci vuole una storia. Da vivere. Vissuta.
Ci vuole tempo.
Non puoi non esserci mai.
Per amare ci vuole una storia. Da fare e raccontarsi.
Non puoi non aver voglia di parlare.
Non puoi parlare sempre.
Una storia da fare insieme.
Non puoi trovare tutto pronto.
Arrivare quando tutto è fatto.
Io amo solo chi fa la giornata con me.
Chi fa la vita con me.
Chi fa la spesa con me.
Chi fa una passeggiata con me.
Chi fa tempo con me.
Chi fa storia con me.
Non amo se no.
Amo solo chi sa stare tutto con me.
Chi parla con me.
Chi torna da me.
Chi chiama per non dire niente.
Chi mi bacia la testa, tra i capelli, passandomi vicino.
Chi mi porta i capelli indietro.
Io non le voglio le romanticherie.
Voglio le cose che sono nella mia giornata.
Voglio che sono con te.
Fatte con te.
Raccontate a te.
E poi ti racconto le cose solo mie.
Che faccio io.
Entro e esco dalla tua vita.
E tu dalla mia.
Come l’ago che cuce .
Come l’ago che per unire, entra e esce.

(L’amore non basta per amare – Mauro Leonardi)

(Il commento si riferisce al fatto che in prima battuta sapevo che questa poesia fosse di Frida)
Cara Frida, come facesti? Vivesti mai con Diego tutto questo? Quanto male gli hai fatto e quanto male ha fatto lui a te? Come faceste a ritrovarvi sempre, al di là dei reciproci tradimenti, delle incomprensioni, del dolore che a vicenda vi procuraste? Credo di capire qualcosa: credo che vedavate reciprocamente l’infinito della vostra grandezza e delle vostre debolezze, e mai avreste potuto rinunciare alle vostre grandezze per i vostri limiti mortali.
E’ notte, vagheggio, forse, e giro a vuoto. Frida, dea laica e compagna, devo guarire…aiutami!
Vorrei tornasse da me, convinto, sicuro, certo dei suoi sentimenti, in modo da poter vivere tutto ciò che tu descrivi. Perché è vero che l’amore non basta, che servono le piccole cose. I miei sentimenti, duri a morire, soprattutto in queste condizioni di silenzio, mi stanno annichilendo. Mi sento spezzata, mi manca da impazzire. Se solo per lui fosse lo stesso. Cosa posso fare, Frida? Come guarisco? Come agisco se ho un margine di azione?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...