L’amarti (parte 2)

Amarti, per me, resta una delle emozioni più belle che provo.
Non fa niente quanto male mi faccia, non fa niente quanto tu possa non ricambiarmi.
Non ho rancore. Se per te sono ormai un capitolo chiuso, io ancora sogno che un giorno tornerai sui tuoi passi e mi seguirai, affidandoti a me.
Perché, amore, al di là del male che mi hai fatto e che mi ha portata a sparire, (ma non a chiudere perché bramo solo una tua azione vera, concreta, reale)
al di là di quanto ancora mi faccia male la tua assenza,
al di là di chi mi ha detto che mi hai presa in giro per tutto questo tempo,
io ricordo i tuoi occhi.
I tuoi occhi.
Sono occhi feriti da un passato che non vuoi lasciare andare
un passato dal quale hai imparato che non sei mai abbastanza.
Ecco perché mi hai dato così poco,
ecco perché “non darò più il 100% nelle relazioni”,
ecco perché “non ti ho chiesto scusa del mio lavoro”, come mi specificasti in modo assolutamente inutile.
Tu sei tu,
non hai da dimostrare nulla a te stesso,
amati, vogliti bene, ma con dolcezza e indulgenza.
Se solo riuscissi a vederti con tutto l’affetto con cui ti vedo io!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...