E se tutto fosse detto

Se tutto fosse detto
E fra noi due il conto
Si saldasse, avrei ancora
con il tuo corpo un debito.

Perchè chi può dar prezzo
A questa pace, perso
In te che le mie labbra
dalle tue labbra sanno?

In tregua con la vita
Non sapere, voler nulla,
Nè sperare: tu qui
E il mio amore. Mi basta.

Tu e il mio amore, e guardare
Il tuo corpo che dorme
All’alba. Così guarda
Un Dio quel che ha creato.

Ma il mio amore è impotente
Se il tuo corpo non vuole:
Dà solo forma a un mito
Nella tua bella materia.

Luis Cernuda

Quanto manca la tua pelle?

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La bellezza che non posso raccontarti.

Chiusa.
Nel mio silenzio tombale,
non riesco neanche a parlare.

Il tuo nome
che resta ancora il suono più dolce,
che mi strappa un sorriso sognante,
finché non ricordo che è tutto finito.

Un lutto di cui non vedo la fine.
Alzo la testa per guardare l’orizzonte,
vedo solo il buio del mio mondo senza te.
Sorrido, mangio, faccio l’amore con me:
lacrime che mi annebbiano gli occhi e la mente.
E quell’unico desiderio: sussurrarti ancora “Amore”.

Disintegrata.
Esplosa.
Vorrei eclissarmi, sparire, pur respirando.
Diventare vento per non sentire tutto questo male,
e accarezzarti i capelli senza che tu mi veda:
poterlo fare impunemente, spavaldamente, senza patire il tuo sguardo insofferente e distante.

Tento di rimettere insieme i pezzi di una me che non c’è più.
La luce dei miei occhi: spenta, perché quella luce eravamo noi.
E tutto quell’amore che non passa,
che resta incastrato e ostinato
e a giorni alterni mi precipita nell’incontenibile desiderio di te,
di ogni parte di te,
anche di quelle che più mi facevano male.
E la mia mente ti materializza nei miei sogni,
mi accontenta,
e lì sei sempre felicità e disperazione.

Ogni sguardo al cielo di notte: una pugnalata,
perché non posso raccontarti quanta bellezza ci vedo ancora.
Vorrei essere in grado di lasciarti andare…
ma i miei ricordi sono così ancora vivi
che non riesco ad arrendermi,
e scrivo qui per lasciarti libero da me.
E penso solo che ogni mattina è come la prima mattina
quando non aspettavo altro il suono della tua voce.

Pubblicato in Poesie | 5 commenti

Anno Nuovo

Ti auguro di innamorarti quanto io sono innamorata di te,
ti auguro di essere felice,
ti auguro di perdere la testa,
ti auguro di dare priorità al cuore prima di qualunque altra cosa.
Ti auguro di realizzare tutti i tuoi sogni, le tue ambizioni e il tuo desiderio di amore.
Che sia un anno meraviglioso, per la tua vita.
Spero di incontrarti nei miei sogni più belli,
di dimenticare il male, e ricordare solo la gioia dei primi momenti.
E spero che prima o poi capirai il mio sentimento puro e senza giudizio,
perché avere occhi solo per te è stata la cosa più bella che mi sia capitata
e la più brutta quando i tuoi occhi non hanno più guardato i miei.
Con chiunque tu voglia, amore mio,
ti prego sii felice,
perché quando sorridi e ami, davvero sai rendere il mondo più bello.
Mi manchi così tanto che alle volte mi manca anche il respiro.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Quella notte speciale.

Un anno fa mi preparavo alla notte più bella della mia vita.
Non ti sarò mai grata abbastanza per quella notte meravigliosa.
Nonostante tutto.
Nonostante tutta la nostalgia, la malinconia nel ricordare quella notte, io non ti sarò mai grata abbastanza di quella notte.
Tutto impallidisce nel ricordo di ciò che vivemmo.
E ogni cosa si fa piccola a confronto. Anche il dolore.
Darei qualunque cosa per ritornare a quella notte meravigliosa. A quelle ore d’amore e di sguardi.
E ogni cosa resta nei miei sogni più inconfessabili.
E il desiderio di quel tempo è indelebile.
Mi faccio vestale di quel nostro tempo. E canto inni agli dei per ringraziarli di aver vissuto quella notte.
Sento ancora il sapore dei baci di quella notte sulla mia pelle. Sento ancora i tuoi occhi, il tuo sapore, il tuo odore…
Dove sei, amore? Nulla mi restituirà quel tempo. Ma lo custodisco come uno degli eventi più belli della mia vita. E il più meraviglioso e incredibile finora.
Il cuore non sia arrende alla cruda realtà della tua assenza, ma quel ricordo si fa balsamo e mi regala un sapore dolce, nel sognarti ancora sul mio seno, come allora.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

E pensare…

E’ strano che io sia senza parole.
Ma questa è la verità: mi sembra di aver parlato così tanto. E mi sono sentita così incompresa.
Basta!
Non voglio fare la vittima.
Sono stanca del dispiacere e della delusione che provo.
Dove sono i miei ….i nostri sogni? Svaniti…
Io non ce la faccio ad accettare questa realtà….non riesco…
Aiuto…

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Un po’ di serenità.

Ho delle emozioni pacificate oggi.
Sarà questo malessere del corpo, che non sostiene il malessere dell’anima.
Sarà la resa o una illusoria speranza che non muore. Saranno i miei sogni più o meno nascosti, i miei desideri, le mie braccia tese alla vita. Sarà che alla fine sono stanca di essere triste.
Fatto sta che non sono più arrabbiata. No. Ho una strana pace che viene da un amore innocente e questo mi racconta che sono viva. Sono viva, mi batte il cuore, la pelle vibra e la vita scorre nelle mie vene.
Non odio. Non sento più la rabbia. Non sento più l’umiliazione. Le lacrime hanno lavato gran parte del dolore e ora è rimasto un calore nuovo, il calore di un amore che resta bello e sincero. Un amore che non avevo mai provato e che non voglio sporcare con emozioni negative.
Vivrò questo amore non ricambiato in modo quanto più sereno possibile: avviene che non si sia nel momento giusto, che si sia arrivati nel momento sbagliato, che, forse, semplicemente non si può suscitare amore in qualcuno solo perché abbiamo deciso che debba avvenire. Non si può costringere qualcuno ad amarci. Possiamo solo amarlo e sperare.
Non ho vergogna di ciò che sono. Non ho paura di ciò che provo. Non ho timore del futuro, e lo guardo fiduciosa che ci sia già qualcuno che cerca me. Non avere troppa fretta, tu, perché per ora non c’è posto per te. Ma sto lavorando perché ci sia, prima o poi, mantenendo l’innocenza della bambina e la speranza di un futuro fatto di sguardi, permanenza, volontà, luna e stelle. E sogni. Tanti, tanti, tanti folli sogni.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Semplicemente mi manchi

Penso a te. Continuamente in ogni momento, ad ogni ora del giorno. Prima di dormire, appena sveglia.
Mi domando come stai…se stai bene….se sei felice…se ora che non ci sono più nella tua vita stai bene.
No. Non sono contenta se stai bene senza di me. Ma se non stessi bene, mi cercheresti. Non sono io ad averti lasciato. Io volevo solo che mi amassi e me lo dimostrassi. Ma tu fino all’ultimo hai sempre ribadito in ogni salsa il tuo no, le tue ragioni, senza capire le mie.
Ti amo. Ti amo da impazzire e mi manchi da morire. Alle volte, nonostante quel pezzo di cuore in meno strappato dalla tua indifferenza, quanto vorrei dirti di tornare da me. Ma l’amore è gioia, è leggerezza, è felicità e tu non ci credi più in noi. Non so quando hai smesso.
Piango ogni giorno l’assenza di quel te di un anno fa. Quando in questi tempi eravamo una cosa sola. Amo quell’uomo più di me stessa. Quell’uomo che se ne fotteva di ogni cosa e mi baciava davanti al mondo con una passione totale. Mi mancano le passeggiate mano nella mano. Mi mancano i tuoi sguardi innamorati. Mi manca dirti parole d’amore.
Ti amo. E per tanto tempo questo non cambierà. Il mio silenzio è la cura del cuore, perché non posso implorare di non mi ama, non posso combattere contro l’assenza d’amore che mi hai dimostrato.
Ti amo ancora alla follia….e non so come fare…

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento